Translate

martedì 15 luglio 2008

Genesi di un catorcio - Parte quarta

Dato che tutto questo lavoro ha uno scopo, ovvero partecipare ad un'agguerrita competizione paesana, l'unico obbligo presente in questo progetto è quello di rispettare il regolamento;
quindi via le pesanti ruote da cross con pneumatici da fuoristrada non ammessi, ecco arrivare due cerchi in lega di un vecchio fifty di fine anni '80, più piccoli (16 pollici) con copertoni stradali.


Nel frattempo anche il serbatoio è cambiato, quello precedente sembrava uno scolapasta, in più l'interno pieno di una polvere rossastra non faceva presagire nulla di buono..
Le forcelle sono quelle originali del caballero, morbide e dalla buona escursione.

Manca ancora il radiatore ed altri particolari, ma stanno per arrivare..

Tutto questo da al mezzo un aspetto più appariscente, da mini supermotard!
Sembra quasi un giocattolo per marmocchi, ma spero di smentire tale impressione non appena l'avrò messo in moto..hehe

4 commenti:

cyacya ha detto...

che cambiato che è...altro che giocattolo da marmocchi..... stà diventando un figo.... con questo si sbaraglia la concorrenza altro che..però servono le pellicce e parrucche (è scritto nel regolamento!).
ps: hai cambiato anche le forcelle no? con queste si vola...

Mark Von Manten ha detto...

Danny shittu,xe possibile portare kel cabaero in pista da motocross?? cioè,ti te guidi e mi te verdo eh!

Mark Von Manten ha detto...

* vardo,pardon

FrAnCeScO ha detto...

no credo..a meno che non sia una pista ad accesso libero..