Translate

lunedì 7 dicembre 2009

Helmut Dähne

Oggi mi è venuto in mente il Nürburgring
e subito l'ho associato a Helmut Dähne.
Classe '44, specialista delle derivate di serie e re del Nordschleife.
Detiene tutt'ora il record di 7:49:71
(della versione del circuito accorciata a 20.8 km rispetto ai 22.8km pre-1983)
ottenuto nel 1993 con la RC30, anche se ha dichiarato di averlo più volte infranto in prove non ufficiali.


Il suo più grande rimpianto rimane quello del TT 1976 quando con la BMW R90S
(in coppia con Buthenuth) fu effettivamente il più veloce dalla classe production, ma un assurdo regolamento che prevedeva un bonus in base alla cilindrata, assegnò la vittoria ad una Yamaha 250 con Dahne solo quinto.




Ancor più degno di nota se si considera che la moto del TT era una sua realizzazione, evoluzione della 75/5 con cui già correva, preparata nel tempo libero e senza alcun aiuto dalla casa tedesca nonostante ne fosse un dipendente. La sua carriera agonistica si è protratta fino al 2004, quando a 60 anni ha deciso di ritirarsi a causa dei vari infortuni raccolti negli anni;
gli rimarrà per sempre il titolo di "re" dato che dal '94 dopo l'ennesima vittima, non sono più ammessi rilevamenti cronometrici.



da http://it.wikipedia.org/wiki/Helmut_D%C3%A4hne

1 commento:

Enrico ha detto...

Ho sentito parecchio parlare di Helmut... è circondato da un'aura magica quasi fosse un personaggio mitologico.

Ma a dire il vero per girare sotto gli 8 minuti al Ring si deve avere qualcosa di sovrannaturale...