Translate

lunedì 28 giugno 2010

CB 750 F - Taste of Tsukuba

OK il mozzo è giusto



Finalmente terminati anche i due distanziali per allineare i dischi con le pinze
(indispensabili data la scarsa campanatura).
Nel frattempo erano già stati installati due nuovi cuscinetti
con il relativo spessore centrale, il tutto da accoppiare al perno da 25.
Misurata la distanza tra le piste dei due dischi,
la tolleranza non supera il decimo di millimetro, direi quindi che può andar bene.
Ora non resta che raggiare il cerchio da 18 X 2.15 (che devo ancora comprare)
e costruire due distanziali da infilare al perno che tengano la ruota ben allineata.
Nel frattempo ho rimontato il serbatoio originale,
ma in posizione leggermente rialzata che andrà raccordato
al vecchio codone fatto in casa.









sabato 26 giugno 2010

Scrambler - Honda collection hall Motegi

Dream CL 72 - 1962



Dream Cl 250 - 1968



CB 450 D - 1967



Honda Dream SL 350 - 1970



Honda Dream CL 450 - 1970



Dream SL 250 S - 1972



Yamaha Trail 250 DT-1 - 1968



XL 250 - 1975
Elsinore MT 250 - 1973

domenica 20 giugno 2010

GS1000 F1 McIntosh

Bellissimo GS 1000 preparato dal neozelandese McIntosh per il campionato nazionale F1 del 1980. Solidarietà al proprietario, al quale questa stessa moto è stata rubata meno di una anno fa e a quanto sembra non se ne sa più nulla..





Evolution of a Norton Featherbed café racer

Niente male il risultato finale ottenuto dal canadese Mr. Jean dopo mesi di duro lavoro.
Nel suo sito personale si trova il racconto passo passo, con foto e didascalie,
di ogni modifica effettuata;
inoltre alcune chicche tra cui i collettori autocostruiti per montare due bellicosi (e poco ortodossi) FCR da 35 e quella che egli stesso ha battezzato "fresa dei poveri"!











da http://www.pbase.com/jeandr/cafe_racer

sabato 19 giugno 2010

XS 650 Street Tracker

L'XS 650 di per se un capolavoro non è, ma a suo tempo
fece registrare discreti numeri di vendita in Germania e Stati Uniti come anti-Bonneville;
ora che (da loro) se ne trovano a prezzi modici, sta vivendo una seconda giovinezza
come base per le preparazioni più disparate.
Questa, ispirata alle dirt track è ancora in fase di montaggio, ma pare già molto ben proporzionata e la sobrietà della livrea esalta il bicilindrico parallelo che tradisce l'ispirazione inglese.
E' una realizzazione dell'americano Richard Pollock che monta un kit 750 cc, due Mikuni da 34mm, forcella e pinze Gsx-r con dischi Brembo fissati al mozzo originale.



da http://www.motor-forum.nl/forum/

venerdì 18 giugno 2010

GS 1000 Special work in progress

Un bel progetto Olandese ancora in fase di realizzazione, davvero niente male (notare l'oblò d'ispezione olio) anche se con quel forcellone l'interasse sarà degno di una locomotiva..












da http://www.motor-forum.nl/forum/

Le italiane - Honda collection hall Motegi

Presenti al Museo di Motegi anche alcune moto da GP italiane:
la Mondial 125 GP del 1956, fatta arrivare direttamente dall'Italia
(forse qualcuno avrà già visto la foto in b/n scattata alla moto
appena tolta dalla cassa) per essere smembrata e studiata;










Un paio di MV Agusta 125 Sport Competizione, la prima del 1953;








Il Maserati Rospo del 1958, capostipite dei 50 sportivi italiani;




L' MV Agusta 500 Mike Hailwood del 1965.

domenica 13 giugno 2010

Ducati TT1 R Taraky racing











Dice l'autore:
"Nel mese di marzo 2006 stavo lavorando a dei telai TT2 e, consigliato da un amico, ho acquistato la rivista "Moto Storiche". La lettura mi ha appassionato, soprattutto dalla pagina in cui si parlava della TT1 750 NCR. Bella, rossa e blu, con i filetti bianchi a separare le due tonalità dominanti. Moto da corsa, cattiva come nessuna prima di lei! E quindi mi viene in mente di farne una simile o replica, ma con un motore 900 in maniera da avere i cavalli del 750 racing. Il telaio è simile al TT2, in 25 CR-MO4. Il forcellone è diverso dal TT2 perchè in lega di alluminio. E poi il 2 in 1 a sinistra come il TT1, anche se i collettori sono ovviamente diversi dal PANTAH, in quanto la testa posteriore è girata al contrario. "

da http://www.tarakyracing.com