Translate

venerdì 9 marzo 2012

Suzuki TL 1000 S/R

Negli anni '90 la Ducati domina in SBK e i giapponesi iniziano a mostrare interesse per il bicilindrico a V di grandi prestazioni: in Suzuki nel '97 nasce la TL 1000 S, mentre Honda presenta il VTR che, sviluppato a dovere, vincerà il mondiale nel 2000 nella versione SP (con i favori del caso Haga-Efedrina).
La TL non è però una hypersport, non dovrebbe entrare in concorrenza con la 916, ma con il suddetto VTR e con la più pacifica Yamaha TRX 850. "Dovrebbe" perchè le prestazioni del motore sono eccellenti tanto che in molti, erroneamente, la confrontano in pista con la rossa bolognese: non stupisce che quest'ultima risulti più veloce (in gran parte merito della ciclistica) anche se non così nettamente come ci si aspetterebbe da una giapponese con mezza carena che costa 20 milioni contro i 28 dell'italiana.

I giapponesi si esaltano,le premesse sono ottime.
Basterebbe una ciclistica adeguata e un upgrade del propulsore per avere la base di una sbk competitiva, si dice.
Detto, fatto, nasce la versione "R": una moto definita subito pesante, sia dall'occhio dell'utente smaliziato che dalla bilancia: non convincene ne chi la prova ne chi la guarda. Probabilmente una delle poche ipersportive che molti non ricordano nemmeno.



Eppure, a guardarla tanto male non era. Magari non sarebbe mai stata competitiva (molto meglio la Gsx-r 750 con cui Chili farà cose egregie nel 2000), ma sarebbero bastate linee meno azzardate (ma di grande successo sull'hayabusa, di differente impostazione) per renderla -se non altro- più gradevole.
La special di seguito sembra appoggiare questa tesi.





http://www.subito.it/moto-e-scooter/suzuki-tl-1000-r-bergamo-35233500.htm

5 commenti:

Michele Cito "Tobitaka" ha detto...

assolutamente d'accordo con te...la linea è davvero cannata anche se Suzuki ce l'aveva sta cosa delle moto un po' troppo ciccione...in quel periodo solo la RSV V2 era bella culona come sta qua...salvo poi vederle senza carene...c'è da rimanere senza fiato...bella!

Anonimo ha detto...

Ma lo sai che proprio questo pomeriggio mentre tribolavo al lavoro riflettevo con un amico appassionato proprio sulla TL-R? Concordo in pieno con la tua tesi e ti giro proprio il video su cui basavamo le nostre teorie e che conferma in toto la tua: http://www.youtube.com/watch?v=TX4s2RJKAis .
Incredibile davvero... blog-telepatia?
Nonostante la linea (o forse anche per quello, non saprei) io ho sempre adorato la TL-R.
A presto.

Guido Rottami

FrAnCeScO ha detto...

Potrebbe essere telepatia!:)
La linea di per se non era male,ma di sicuro esagerati sono codone e marmitte..
Però nel video l'estetica non pare per niente esagerata, sopratutto nella vista frontale!

Per me la prima RSV era molto riuscita, di sicuro un taglio con le forme in voga all'epoca(sia jap che Ducati) magari non estremamente racing, ma proporzionate e personali.
Sarà che di norma preferisco le culone a quelle che il posteriore non ce l'hanno quasi più!:)

Albacube ha detto...

Se non sbaglio di questa qua abbiamo anche le foto di una special modello Generale Lee tirata giù dal forum Tingavert... devo recuperarla, se di buona qualità potrebbe essere interessante da aggiungere.
Cya, Al

Albacube ha detto...

uuu che bello...
ho scoperto che finalmente blogspot ha anche il .it automatico e non solo il .com
un piccolo ausilio a chi, come me, a volte si dimentica l'url corretto (nei pc dove non si ha cronologia/preferiti aggiornata).

Al

Ps: attendo cronaca dell'ultima garetta :-D